Comune di Cassola

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Prima riunione in Provincia per il nuovo centro commerciale di via Valsugana: Cassola ribadisce le sue perplessità sull'impatto viabilistico e ambientale

Comunicato stampa nr. 12

29 settembre 2016

Il progetto per la realizzazione di un nuovo centro commerciale di via Valsugana, a Cassola, giunge all'attenzione della Provincia. Ieri mattina a Vicenza si è tenuta infatti la prima riunione della Commissione per la valutazione d'impatto ambientale dell'opera e in quest'occasione l'Amministrazione comunale di Cassola, rappresentata dall'assessore all'urbanistica Giannantonio Stangherlin, ha ribadito tutte le sue perplessità sul progetto presentato dai nuovi proprietari dell'area ex Dobru. Un piano di lottizzazione che è frutto di scelte urbanistiche e commerciali (autorizzazioni commerciali comunali nr. 76 e 77 del 2012) risalenti alle amministrazioni Pasinato e che, come ricorda il membro dell'esecutivo, ha aperto la strada alla realizzazione di un'altra grande struttura di vendita in un'area già sovraccarica sia dal punto di vista dell'offerta commerciale sia sotto il profilo del traffico veicolare.

All'incontro, presieduto dal tecnico della Provincia Andrea Baldisseri, erano presenti un tecnico del Comune di Bassano, che confina con la zona interessata dall'operazione e che ha già fatto pervenire le proprie osservazioni, e i rappresentanti dei nuovi proprietari del sito, che chiedono di realizzare, all'interno di questa struttura commerciale, un negozio di bricolage, un discount di alimentari e altri due negozi più piccoli.

«A preoccuparci è soprattutto la richiesta per la vendita di alimentari - riferisce Stangherlin -. L'apertura di una struttura di questo tipo andrebbe ad aggiungersi ad altre simili da tempo presenti in zona e a nostro avviso non potrà che peggiorare la situazione del traffico, già critica lungo via Valsugana, aggravando di conseguenza anche l'inquinamento acustico e quello da polveri sottili». «Bisogna considerare infatti - ricorda ancora - non solo l'afflusso dei clienti, ma anche quello dei fornitori del discount. Senza poi contare i viaggi dei mezzi deputati allo smaltimento dei rifiuti».

Tutti i rilievi esposti in forma verbale ieri mattina, saranno trasmessi per iscritto e tra oggi e domani alla Provincia. La Commissione VIA provinciale, in base agli elementi in suo possesso, dovrà poi decidere se avviare per questo nuovo centro commerciale l'iter completo per la Valutazione di impatto ambientale oppure se optare per una più semplice e più celere procedura di "screening ". Nel frattempo, in attesa di valutare le osservazioni dei Comuni e di ricevere le integrazioni richieste ai privati sulla documentazione presentata, la Provincia ha sospeso la procedura ed ha invitato i proprietari e gli enti pubblici coinvolti a incontrarsi per capire se sia possibile una mediazione tra le diverse posizioni. «Nonostante i margini di manovra siano ridotti - conclude l'assessore Stangherlin -l'attuale Amministrazione di Cassola intende comunque fare il possibile per ridurre al minimo i disagi e l'impatto del nuovo insediamento commerciale».

Altre Informazioni

  • Firma: Dott.ssa Caterina Zarpellon - cell: 339 8190105 - e-mail: ufficiostampa@comune.cassola.vi.it

Cerca tra i contenuti

  • DATI COMUNE DI CASSOLA

    Indirizzo: Piazza A. Moro 1 - 36022 - Cassola - (VI)

    Telefono: 0424 530201

    Fax: 0424 533523

    E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

    PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

    Partita Iva: 00244550240

    Codice Fiscale: 82000790244

    Tesoreria Comunale: UNICREDIT s.p.a.

    Codice IBAN: IT 57 O 02008 60165 00000 3469854

    Codici per la fatturazione elettronica

    Conto Corrente Postale: 10891364

    Codice catastale: C037

    Codice ISTAT: 024026

  • © Copyright Comune di Cassola 2019

    Aggiornamento a cura del Settore Informatica del Comune