Approvato a Cassola il bilancio di previsione del prossimo triennio: opere per oltre 5 milioni e mezzo, agevolazioni fiscali e nessun taglio ai servizi

Comunicato stampa nr. 3

3 febbraio 2017

Almeno cinque milioni e mezzo di investimenti in opere pubbliche in tre anni senza tagli ai servizi - compreso il sociale - e un rinnovato impegno nella riduzione della pressione fiscale per famiglie e imprese. Giunta al giro di boa dei due anni e mezzo di mandato, l'Amministrazione del sindaco Aldo Maroso presenta una previsione triennale di bilancio che mette in gioco, da qui al 2019, una cifra complessiva di circa 30 milioni di euro e che detterà l'agenda dell'esecutivo per la seconda parte del suo governo.

«Il documento contabile – spiega l'assessore al bilancio Elsa Simonetto - è stato approvato nelle scorse settimane dal Consiglio Comunale ed è frutto di una seria attività di programmazione e di razionalizzazione della spesa». «Avvieremo opere per oltre 5 milioni e mezzo – ricorda il sindaco Maroso – e al contempo riusciremo ad assicurare significative riduzioni e agevolazioni su Imu e Tasi per le famiglie e le piccole attività commerciali e artigianali. Tutto questo senza ridurre i servizi destinati al sociale, e quindi alle fasce più deboli della popolazione».

 

OPERE

Nel corso del prossimo triennio il Comune di Cassola darà avvio ad una serie di consistenti interventi di sistemazione, messa a norma e riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico e delle strade comunali.

Tra questi, il più importante e il più impegnativo, è sicuramente il recupero dell'area “ex acquapark”, che verrà trasformata nell'Isola dello sport. Un'operazione da circa 6 milioni di euro, che verrà portata a termine per stralci, il primo dei quali dovrà essere completato entro il triennio, con una spesa di oltre 2 milioni. Nel 2017 sono stati stanziati 70 mila euro per la progettazione preliminare e circa 1 milione di euro per l'avvio dell'intervento. «L'obiettivo – rimarca il primo cittadino – è arrivare entro il 2019 alla realizzazione della palestra e alla messa in sicurezza di tutta la struttura e dell'area esterna».

Grande attenzione sarà poi dedicata agli edifici scolastici. Già quest'anno tutti i plessi saranno interessati da un'indagine antisismica del valore di 50 mila euro e, sempre nel 2017, partiranno a San Giuseppe i lavori di adeguamento ed efficientamento energetico dell'istituto Marconi (1.119.783 euro per la realizzazione di un cappotto, per la sostituzione dei serramenti e la manutenzione degli impianti e per l'isolamento e l'impermeabilizzazione del tetto). Entro il 2019 inoltre partiranno le attività per il completamento del polo scolastico di Cassola Capoluogo: attesissima opera da oltre un milione di euro. «Queste migliorie – puntualizza Simonetto - garantiranno ai nostri ragazzi la possibilità di fruire di locali e aule più confortevoli e in alcuni casi comporteranno anche una significativa riduzione delle spese di riscaldamento, somme che potranno essere utilizzate per fornire altri servizi alla popolazione».

Gli interventi di messa in sicurezza della viabilità locale proseguiranno con la sistemazione dell'incrocio tra via Roma e via De Gasperi grazie ad un semaforo intelligente e con l'asfaltatura di strade e vie comunali (rispettivamente 60 mila e 50 mila euro nel 2017) e poi con la realizzazione di una rotatoria in via Marini (100 mila euro nel 2019). Sebbene l'opera sia stata finanziata nel 2015 con un impegno di spesa di 1 milione e 100 mila euro, partiranno nei prossimi mesi anche i lavori per la messa in sicurezza e sistemazione di Via Grande, con la realizzazione della pista ciclabile.

«Non è escluso poi – aggiunge il primo cittadino – che nel corso del triennio possano aggiungersi altri interventi a quelli già in programma». «Abbiamo diversi progetti pronti nel cassetto – chiarisce l'assessore -: e qualora si aprano spazi di manovra o vi sia la possibilità di accedere a fondi europei o regionali, saremo in grado di cogliere tutte le possibilità».

 

SOCIALE

«Il nuovo bilancio non prevede alcun taglio al sociale - prosegue l'assessore Simonetto: un settore sul quale investiremo, solo nel 2017, 1 milione e 100 mila euro, a quali si aggiungono i 300 mila euro di contributo da parte della Regione, per un totale di 1 milione 400 mila euro di uscite previste per questo capitolo».

Spese che serviranno a coprire i costi dei servizi per i minori (circa 130 mila euro), per gli anziani (altri 400 mila euro), per le famiglie e le persone in difficoltà (oltre 400 mila euro) e i trasferimenti per la gestione dei servizi delegati (disabilità e minori) all'Azienda Sanitaria (pari a 300 mila euro).

 

AGEVOLAZIONI FISCALI

Continuerà infine, anche per il 2017, l'impegno dell'Amministrazione Maroso per la diminuzione della pressione fiscale su cittadini e imprese.

Anche quest'anno, come già nel 2016, l'esecutivo ha infatti confermato l'esenzione dal pagamento della Tasi per i negozi di vicinato e i laboratori artigianali, lasciando quindi nelle tasche dei piccoli imprenditori cassolesi una cifra complessiva di circa 120 mila euro. L'esenzione Tasi vale anche per le seconde case date in uso gratuito ai figli o ai genitori e consentirà ai beneficiare un risparmio totale pari a 30 mila euro. Per quest'ultima tipologia di costruzioni inoltre - novità del 2017 - l'aliquota Imu sarà dimezzata e passerà dal 9,1 per mille al 4,6 per mille, il che equivale a un minor esborso, da parte di questi cittadini, di 25 mila euro.

«Questa nuova agevolazione punta a sostenere le famiglie – osserva l'assessore al bilancio e in particolare i genitori che desiderano concedere l'utilizzo della seconda abitazione ai loro figli o viceversa. Noi avremmo voluto esentare completamente tali categorie dal pagamento, ma una specifica interpretazione della norma da parte del ministero lo impedisce».

Altre Informazioni

  • Firma: Dott.ssa Caterina Zarpellon - cell: 339 8190105 - e-mail: ufficiostampa@comune.cassola.vi.it
Vai Su